Donne dai piedi fasciati

I piedi fasciati hanno portato grandi sofferenze alle donne cinesi... Il popolo cinese è entrato nel 1900 con i piedi deformi. I cinesi di oggi hanno varcato il 2000 a passi saldi.
La storia dei piedi fasciati risale al periodo delle Cinque Dinastie (907-960) ed è durata fino agli ultimi anni della dinastia Qing (1644-1911). Verso la metà del secolo scorso, anche per merito del movimento d'emancipazione femminile, il fenomeno di fasciare i piedi è sparito. Oggi, le donne con i piedi fasciati sono anziane di oltre 70 anni. Per quanto fosse diffusa questa usanza, agli uomini di oggi, appare crudele e disumana.

Chi ha concepito l'idea di costringere le donne a fasciarsi i piedi e quali ne sono le cause? E in quale maniera si ottiene la deformazione dei piedi delle donne? Le donne con i piedi fasciati camminano dondolando e si muovono incessantemente anche quando stanno ferme, non tanto perché hanno paura di cadere, quanto perché i loro organi di sostegno sono troppo piccoli. Si può ben immaginare quante sofferenze debbano avere sopportato nella vita. Queste sofferenze, che durano da più di mille anni, ci mostrano la crudeltà e l'aspetto feroce di una cultura morbosa. Un fenomeno culturale di questo genere non è facile che sparisca spontaneamente. Certo, la sua storia si è quasi conclusa, come una carrozza rumorosa che è già passata davanti a noi. Ma una vita travolta da essa si dibatte ancora nel suo ultimo lamento. Cosa ci vuole dire questo lamento? L'ultimo ornamento delle donne dai piedi fasciati sono delle belle scarpette ricamate. Questo ultimo ornamento simboleggia la fine della vita e della storia terribile dei piedi fasciati. Solo quando finisce, la storia dimostra il senso del suo avvenimento.

Tuttavia sbaglia chi pensa che la storia cinese sia solo una storia di piedi fasciati. Durante le dinastie Han (206 a. C. -220 d. C.) e Tang (618-907), le donne non si fasciavano i piedi. E' difficile immaginare, oggi, che le donne della dinastia Tang fossere così aperte e libere. Per quale motivo quelle donne, che avevano montato a cavallo e si erano comportate con ostentata libertà, si sono ritrovate segregate in casa come schiave, costrette a fasciarsi i piedi e ad abbandonare le ritmiche danze introdotte dai paesi occidentali? Forse, fasciare i piedi serviva a tenerle a bada o a trasformare i loro piedi in un oggetto per sollecitare la fantasia erotica degli uomini. Per la verità, questo fenomeno è un risultato del sistema feudale e del giogo che voleva mettere ai suoi sudditi. Questo giogo, nella società maschile, era rappresentato dal dominio assoluto degli uomini sulle donne. La fasciatura dei piedi delle donne cinesi era sincronizzata con lo sviluppo della società feudale e con la sua chiusura. Pertanto, il fenomeno dei piedi fasciati si era verificato con la chiusura feudale e si era evoluto in maniera sempre più orribile, raggiungendo il suo apice durante le dinastie Ming e Qing. D'altro canto, la fine della fasciatura dei piedi ha coinciso con l'inizio della civiltà moderna, la cui espressione più profonda è l'emancipazione umana. Si può dire che questa emancipazione, nella Cina contemporane sia iniziata con la fine della pratica fasciare i piedi alle donne. Il periodo dell'emancipazione dai piedi fasciati ha coperto un'arco di oltre cent'anni, dagli ultimi anni del XIX secolo alla fine del XX. Tuttavia, la sua eliminazione completa avverrà in questo secolo. Tutto ciò dimostra quanto sia difficile chiudere un capitolo di storia, specialmente quello del dominio feudale. Per di più, benché formalmente un'epoca sia conclusa, le sue concezioni e la sua ideologia permangono a lungo.