Categoria: ROMANZO
Editore: SELLERIO
Anno: 1992
Note: PP. 231

Visite: 558

  / 0
ScarsoOttimo 

Recensione

Scritto da Super User

Xihong

Palermo
Sellerio
1992
231 p. 21 cm.
Il castello 50
Titolo originale: Ligong qiwen. Traduzione e cura di Paola Zamperini




INDICE


Introduzione di Paota Zamperini
Nota al testo

Introduzione a \" Gli strani casi del giudice Li \"
Prefazione

Libro I

Capitolo I
Dove degli avvenimenti bizzarri tramandati dal popolo vengono trascritti per fornire un modello di comportamento per i piccoli funzionari

Capitolo II
Dove sulla strada di Jiashan un uomo solo, all\'inizio del suo cammino, beve vino nella taverna del Fiume Celeste

Capitolo III
Dove, durante un viaggio notturno su una barca, un lestofante tasta il terreno e il figlio di un alto ufficiale incontra un immortale nel tempio della Concubina Celeste

Capitolo IV
Dove un venerabile monaco taoista predice il futuro e il solito lestofante continua la sua ricognizione

Capitolo V
Dove nella fretta una testa scompare misteriosamente e i passeggeri al mattino scoprono un furto stupefacente

Capitolo VI
Dove si sale di soppiatto a riva per denunciare l\'assassinio avvenuto a bordo della barca e un capo villaggio mette le manette per estorcere dei soldi

Capitolo VII
Dove uno scrivano fa il difficile durante la stesura di un rapporto e un magistrato di distretto avvia le indagini in conformità alla denuncia

Capitolo VIII
Dove una tenda viene innalzata in vista dell\'arrivo del magistrato e, durante una visita all\'abitazione privata del giudice, si rinnova un\'amicizia di vecchia data

Capitolo IX
Dove al molo di Shimen il magistrato Cheng esamina un cadavere e il giudice Li ritorna dalla sua missione a Hangzhou

Capitolo X
Dove, sfruttando l\'assenza della luna, si attraversano lande desolate e, seduti nella brezza primaverile, si partecipa ad un banchetto di benvenuto nella sede della prefettura

Libro II

Capitolo XI
Dove una confessione viene falsamente estorta con la tortura e, grazie ad una cassa di medicinali, viene messo in atto con astuzia un piano superbo

Capitolo XII
Dove, curando malattie strane all\'alba, viene predisposta un\'\"esca medicinale\" e, nel corso delle indagini alla ricerca della verità, si compie una visita notturna ad una casa da tè

Capitolo XIII
Dove, sulle tracce di un criminale, si ottengono informazioni in una casa da tè e, con una mossa astuta, si va alla ricerca di un immortale in un vecchio tempio

Capitolo XIV
Dove Zhou Qi si reca in un bordello a fare scherzi volgari e una maìtresse riceve i suoi ospiti con parole taglienti

Capitolo XV
Dove un immortale disceso in terra cura i malati e un candidato alla pena di morte ammazza un uomo per compiere un sacrificio agli spiriti

Capitolo XVI
Dove un criminale cade in trappola mentre si fa curare da un medico santo e il giudice Li attua il suo piano con l\'aiuto dei suoi uomini

Capitolo XVII
Dove il criminale viene catturato mentre gli si incide un tumore e dell\'argento e una lettera vengono consegnati a tutti i messi e poliziotti del tribunale

Capitolo XVIII
Dove, a chiusura di un caso, si stabiliscono degli antecedenti e, una volta raccontato come Li intraprese la carriera pubblica, si ritorna alla narrazione vera e propria

Capitolo XIX
Dove si consegna l\'argento al ministero delle imposte della ca-pitale e, affrettandosi ad assumere un nuovo incarico, si per-notta in una casa di villici

Libro III

Capitolo XX
Dove un malvagio commerciante viene punito per aver truffato un sempliciotto di campagna e una vedova che ha smarrito la sua bella figlia grida all\'ingiustizia

Capitolo XXI
Dove l\'illustre magistrato respinge dei soldati allo sbando con una nota-spesa sul libro dei conti e un servitore, ingannando un bifolco, svela un crimine

Capitolo XXII
Dove Zhangrong, ottenuta la soluzione di un crimine, fa rapporto e, nel corso di un processo aperto al pubblico, la signora Chong fa la sua deposizione

Capitolo XXIII
Dove Lu Darong, nel corso del processo, sottoscrive un patto e la donna di Li guadagna una fortuna in modo inaspettato

Capitolo XXIV
Dove Li l\'Orbo, alla ricerca di un nascondiglio, incappa in una disgrazia e il Pubblico Emissario risolve un caso in tribunale

Capitolo XXV
Dove il duca virtuoso scagiona una persona da una grave accusa con un\'indagine rivelatrice e una donna pestifera irrompe in tribunale a scatenare un quarantotto

Capitolo XXVI
Dove Xu Guozhen, accusato di rapimento, viene portato in tribunale e la signora Zhang Wang, pensando alla figlia amata, la vede comparire in sogno

Capitolo XXVII
Dove uno studente confessa durante il processo e un omicida porge volontariamente il capo al boia

Capitolo XXVIII
Dove un falso monaco confessa la verità e il Venerabile Genitore riceve in sogno la denuncia di un fantasma

Libro IV

Capitolo XXIX
Dove una signora in povertà dimostra gran virtù nel restituire una tabacchiera e dei gendarmi che giocano a carte trattano rudemente un ospite importante

Capitolo XXX
Dove una povera vedova, di fronte ad una tazza di tè, alla luce di un lume, racconta la sua tragedia e un dispaccio urgente, che convoca le truppe, viene stilato in un\'osteria

Capitolo XXXI
Dove un riccone accoglie la sua sposa con una festa sfarzosa e un ruffiano che fa il finto tonto viene punito

Capitolo XXXII
Dove Du Dalong si ritrova con una figlia invece che con una nuora e Xuer detto il Torbido va in rovina per colpa della sua cupidigia

Capitolo XXXIII
Dove Lu Darong, in prigione, incontra lo spirito dell\'uomo a
cui ingiustamente aveva fatto torto e Xu Guozhen, in tribunale, ammette di aver partecipato al ratto

Capitolo XXXIV
Dove una cricca di furfanti prepara un piano per dare fuoco allo yamen e Li invia un rapporto ai suoi superiori dopo la confessione di tutti i malviventi

Note

Glossario


ABSTRACT

Il racconto poliziesco, che in Occidente nasce solo nel 1841 col signor Dupin di Poe, ha un\'origine molto più antica in Cina, forse addirittura risalente all\'XI secolo. E non è una tradizione ascrivibile solo vagamente al poliziesco, ma è un genere distinto, fatto di narrazioni di delitti enigmatici, risolti da un investigatore non casuale, e con tutto il corredo editoriale che sembra sostanzialmente connesso al \"giallo\": lingua parlata e non colta, capitoli separati come puntate che continuano, pubblicazioni seriali come riviste e a massiccia diffusione. Insomma veri e propri racconti polizieschi, le cui variazioni, nella fedeltà di un canone, attraversano i secoli: e della cui diffusa esistenza, del resto, già il sinologo olandese Van Gulik aveva dato nozione in parte riprendendoli in parte scrivendoli ex novo. Il giudice Li è invece un autentico investigatore cinese, uscito dalla pagina tardottocentesca di Xihong, letterato a riposo. Il quale, continuando una tradizione e innovandola, ha creato un detective acuto ragionatore, ma ricco di risorse pratiche ed esperto di arti marziali, che si muove dimesso in un arduo mondo realistico di poveri, corrotti e reietti (un detective, si può dire forzando appena, da hard boiled school). E come quegli scrittori che creano gialli credendo che il giallo sia il miglior mezzo per dire cose importanti, ha raccontato Gli strani casi del giudice Li anche per riabilitare una figura storica.

Briganti, prostitute, immortali taoisti, funzionari corrotti, vedove indifese, soldati allo sbando, fantasmi vendicativi: ecco alcuni dei tanti personaggi che affollano Gli strani casi del giudice Li, romanzo poliziesco cinese scritto tra il 1900 e il 1902, che nasce come una sorta di apologia del grande mandarino Li Bingheng (1830 - 1900), governatore dello Shandong caduto in disgrazia per il suo sostegno alla disastrosa rivolta dei Boxers. L\'intento dell\'autore infatti, oltre a quello di divertire i suoi lettori con mirabolanti avventure e misteriosi casi polizieschi, è infatti di dimostrare come il magistrato Li, agli albori della sua carriera, fosse un funzionario valoroso e onesto, spinto in seguito alla rovina dalla sua ambizione divorante, in modo tale da rivalutarne i meriti e di trarre al tempo stesso dalla sua vita un ammonimento per i posteri.