Categoria: STORIA
Editore: FELTRINELLI
Anno: 1974
Note: PP. 152

Visite: 663

  / 0
ScarsoOttimo 

Recensione

Scritto da Super User

Milano
Feltrinelli
1974
152 p. 18 cm
Universale Economica 707
Traduzione dal cinese e cura di Lucia Caterina



INDICE

Introduzione di Lucia Caterina

Il movimento contadino a Hai-feng

Capitolo primo. La situazione dei contadini a Hai-feng
I. Posizione politica dei contadini a Hai-feng 35 - II. Condizione economica dei contadini a Hai-Feng 39 - III. Situazione culturale dei contadini a Hai-feng 44

Capitolo secondo
I. L\'inizio del movimento contadino 47 - II. Unione e lotta di sei persone 51
- III. Dalla lega contadina di Ch\'ih-shan alla lega contadina generale di Hai-feng 59

Capitolo terzo
I. La \"società per garantire il raccolto\" opprime i contadini 70 - II. Il sollevamento contadino del quinto giorno del settimo mese 88

Allegati alla relazione di P\'eng P\'ai sul movimento contadino a Hai-feng.
I. I proprietari opprimono i contadini 141 - II. L\'odio dei contadini per i padroni 143 - III. I padroni opprimono i contadini 144 - IV. UtilitË? delle tessere della lega contadina 145 - V. La diminuzione del prezzo dei terreni 145 - VI. I padroni non vogliono prestare denaro ai contadini 146

Appendice

Annunzio ai connazionali

ABSTRACT

In un momento nel quale si vanno vertiginosamente moltiplicando gli studi sulla rivoluzione cinese, specialmente quelli sulla \"rivoluzione culturale\", può essere particolarmente interessante avviare il discorso, in modo documentato e preciso, sugli inizi della rivoluzione in Cina. Naturalmente proporre la figura di P\'eng P\'ai (1896 - 1929) come quella di un \"precursore\" di Mao rappresenterebbe un grossolano errore storico e politico, tendente a \"ridimensionare\", sotto l\'ingannevole manto della ricostruzione storiografica, il ruolo di Mao nella costruzione della Cina rivoluzionaria.
Ciò nondimeno, rimane vero che P\'eng P\'ai rappresenta - nell\'ambito del comunismo cinese degli anni \'20 - una figura di primo piano: un intellettuale che seppe compiere il difficile cammino dall\'ambiente \"borghese\", ch\'era il suo per origine, verso quelle masse contadine senza le quali - come scrisse Mao - \"non può esservi rivoluzione\".
Il movimento contadino a Hai - feng costituisce dunque un testo assai importante per avviare una riflessione storicamente più documentata sulle tensioni, i problemi, le prime sofferte conquiste dei contadini cinesi nel cruciale periodo tra le due guerre mondiali.