Categoria: POESIA
Editore: GUANDA
Anno: 1960
Note: PP. 206

Visite: 1167

  / 0
ScarsoOttimo 

Recensione

Scritto da Super User

Parma
Guanda
1960
206 p. 22 cm Illustrato
Collezione Fenice 39
A cura di Franco Cannarozzo



INDICE

DINASTIA CHOU

Anonimo
I soldati di Wei
La guerra mi ha preso il marito
La diga
I giovani soldati pensano a casa
Verso casa
Ansia
Le oche selvatiche
Le rocce guardano in basso
L\'erba appassisce


DINASTIA HAN

Anonimo
La notte della partenza
Il vecchio soldato ritorna
La sconfitta
Il marito soldato

Tsai Yung
Lontananza


DINASTIE WEI E TSIN

Wang Tsan
Guerra nella città di Chang-an

Lu Chi
Ballata del freddo
L\'arruolamento

Tao Chien
Il fiore di pesco

Chai Kuo
Marciando verso sud

Chiang Yen
La domanda

Ho Hsun
Saluto a un soldato

Yu Chien-Wu
Battaglia nella tempesta di polvere

Hsu Ling
La luna sul valico


DINASTIA TANG

Kao Shih
Ballata di Yen

Wang Chang-Ling
Avamposto
Alla frontiera

Wang Han
Il canto di Liangchou

Li Pai (Li Po)
La guerra
I pensieri dell\'autunno
Guardando la luna
Tristezza d\'autunno
Autunno in frontiera
Canzone della sera
Notte d\'inverno
In marcia per Szechuan
Il risultato
Pensieri sul campo di battaglia

Tu Fu
Ballata dei carri di guerra
Davanti alla Grande Muraglia
Addestramento nell\'armata
Affilando le armi
Amarezza del soldato
I pensieri del combattente
Il freddo
Presso la Grande Muraglia
Osservando la primavera
Pensieri sotto la luna
Ritorno al villaggio di Chiang
Il primo giorno a casa
La serata del benvenuto
Ricordando la strada del nord
Visita al villaggio di Shih Mao
Lamento della giovane sposa
Il vecchio ritorna alla guerra
Senza tetto
La gloria
Sotto la luna pensando ai miei fratelli
Lavando i vestiti
Addio
La canzone dell\'orzo
Autunno malinconico
Il soldato
Pensieri notturni
La canzone delle venditrici di legna
Il tuono
Cambiamenti nel Chang-an
La gloria militare
Notte di guardia
Pensieri prima del nuovo anno
La canzone dei tessitori e dei mietitori
Il cavallo bianco

Tsu Yung
Guardando gli uomini di Chi

Li Chi
Ballata dei nuovi soldati
Vecchia favola

Han Yu
Canzone vecchio stile

Lu Lun
I soldati feriti
Sera presso Wuchang

Chang Chi
La guerra
Il bambino non nato ancora
La sella vuota
Sulla notizia del ritorno di un amico

Pai Chu-Yi
La protesta del contadino
I fratelli separati
L\'erba

Liu Chung-Yung
Il lamento del soldato

Li Ho
La canzone delle frecce a Changping

Tsao Sung
La guerra

Hsu Hun
Su un posto di frontiera

Tsui Taoyung
La primavera delle donne a casa

Liu Chia
Le armate passano la frontiera

Szema Cha
Il vecchio soldato si guarda indietro

Anonimo
La vedova


DINASTIA SUNG

Su Shih
La citta di Kunyang

Chen Yu-Yi
Veglia di notte


DINASTIA YUAN O MONGOLA

Sung Chiu-Chia
Il soldato

Ho Ching
Il vecchio cavallo

Hsin Yuan
Dopo la guerra

Chieb Hsi-Sze
Pensieri a Kaoyu

Chang Chu
Vigilia di guerra

Lu Tse-Yu
Un\'altra lettera


DINASTIA MING

Tao Kai
La vecchia testa di lancia

Liu Chi
La raccomandazione

Ao Ying
Quando?

Wang Shih-Chen
I morti

Kao Chi
Il lamento della vedova
Una via migliore
La lettera e i vestiti


DINASTIA MANCHU O CHING

Shen Teh-Chien
Lungo la frontiera

Chao Yi
Taiwan


CINA D\'OGGI

Mao Tse Tung
Ciangscia
La torre della cicogna gialla
Monte Tsinganscian
Anno nuovo
Kueician
Dabajdi
Barriera Louscian
Tre poemetti di sedici parole
La grande marcia
Monte Liupan
Cuentun
Neve
Al Signor Liu Ja-tsi
Huanciscia
Weihaiwei
In navigazione

Shing Fang-Yu
L\'urlo di pace più forte

Ai Ching
Proteggiamo la pace

Kuo Mo-jo
Nella luce della ragione

Li Tien Min
Per la pace


ABSTRACT

Poesie e canti di pace: cioè di aspirazione alla pace, attraverso guerre, carestie, alluvioni, prepotenze; quando più chiara si fa la coscienza del bene perduto o mai posseduto. L\'interesse dell\'antologia, il cui filo si dipana per oltre tremila anni, va oltre una generica comunità di temi per investire, con l\'atteggiamento di un popolo e di rispondenze formali, forse la più stupefacente rivoluzione che una civiltà abbia compiuto nel nostro secolo. Il trapasso da un mondo che era accettazione e natura ad uno che è volontà e divenire umano; analogamente trapasso dalle forme chiuse della tradizione - dalla stessa lingua ormai incomprensibile - alle cadenze libere, alla lingua viva del popolo, ai temi della vita contemporanea che sono peculiari della nuova poesia cinese. Perciò, oltre al sapore delle cose vicine a noi per tempo, un particolare interesse rivestono le 18 poesie di Mao Tse Tung, che, pur appartenendo alla vecchia tradizione per rispetto di schemi, hanno la chiara freschezza polemica delle coscienze rivoluzionarie; mentre indietro nel tempo, per i componimenti tratti dal lontanissimo Libro delle Odi, a quelli di Li Po e di Tu Fu si rinnova lo stupore al magico far parte della natura, agli affreschi minuziosi vasti e congelati che da noi non tarderebbero ad animarsi, a farsi epopea e spesso retorica.
L\'Antologia, curata da Franco Cannarozzo in collaborazione con studiosi cecoslovacchi e russi, è il frutto di una costante attenzione ai motivi vitali dell\'uomo, di una positiva affermazione di speranza.