Categoria: TIBET
Editore: Neri Pozza
Anno: 1999
Note: pp.246

Visite: 877

  / 0
ScarsoOttimo 

Recensione

Scritto da Super User

Gruschke Andreas

Storie di guerrieri, monaci, demoni e dell'origine del mondo
Vicenza
Neri Pozza
1999
246 p. 22 cm Illustrato
Titolo originale: Mythen und Legenden der Tibeter Von Kriegern, Mo¡nchen, Do monen und dem Ursprung der Welt. 1996 by Eugen Diederichs Verlag - Mo¸nchen. Traduzione di Franz Reinders


INDICE

Introduzione

1. L'ORIGINE DEL MONDO E DEGLI UOMINI: MITI TIBETANI DELLA CREAZIONE


Il canto dell'origine dei mondi
Della genesi dell'essere simile a un uomo dalla testa nera
Una storia della creazione della tradizione bo¡n,
tratta dal libro Dropug
L'estensione della Terra a opera della tartaruga
Come il mare divenne terra
L'uovo cosmico
Come il re Thing mise in agitazione la natura e gli spiriti
La scimmia e la demone della montagna
Una leggenda genealogica dell'Amdo
Il racconto mitologico della creazione, i miti genealogici bšn
e la storia dell'umanità


2 . "GESAR DI LING": UN'EPOPEA CON RIFERIMENTI PREISTORICI

La nascita del regno di Ling
DÅ¡ndrub si prepara a recarsi come Gesar a Ling
Nascita e giovinezza di Gesar
Come Drukmo divenne la sposa di Gesar
Il matrimonio tra Gesar e Drukmo
Gesar va in Cina
Gesar e il Re Diabolico del Nord
Come Dzemo fece perdere la testa a Gesar
La guerra con il paese di Hor per la conquista della bella
Drukmo
Il ravvedimento di Gesar
La vendetta di Gesar e la vittoria sui mongoli del Sud
Il regno del Re dei Demoni, Dud Aachung
La fine di Gesar
La grande epopea dei tibetani alla luce della storia
Gesar o Cesare - Legami con il mondo occidentale


3. SHANGSHUNG: IL REGNO MITICO DELLA REI]GIONE BN

Shangshung
Il fanciullo uscito dalla roccia
Ligmirhya
La vendetta della regina dello Shangshung
La fine di un regno fiorente
Shenrab discende dal cielo
L'opera di Shenrab Miboche
Shenrab Miboche rinuncia al mondo
Come la dottrina bo¡n perdurò
I miti come specchio dei contrasti etnici, politici e religiosi
dell'antichità?
Le leggende su Shenrab Miboche: una copia della biografia
del Buddha?


4. DALLO YARLUNG FINO A LHASA: UNA TRADIZIONE STORICA PIENA DI LEGGENDE MOVIMENTATE

Nyatri Tsenpo, il primo re del Tibet
Il primo re mortale: re Drigum Tsenpo e i suoi figli
Re Lhathothori e le prime scritture sacre
Namri Songtsen sconfigge il regno del Sumpa
Il grande re Songtsen Gampo chiede in sposa una principessa nepalese
Re Songtsen Gampo chiede la mano di una principessa cinese
Il viaggio della principessa Wencheng nel Tibet
La principessa Jincheng sposa Tride Tsugtsen
Re Trisong Detsen e Padmasambhava
Demoni disturbano la costruzione del primo monastero
L'assassinio del re Langdarma
La formazione di leggende come modo di farsi una ragione
della storia vista alla luce degli sconvolgimenti religiosi e sociali

5. STORIE DI MONACI E DI SANTI: LA RINASCITA BUDDHISTA E GLI ORDINI RIFORMATI

Il "Monastero del Cavallo Bianco" e la rinascita del buddhismo in Tibet
Il re-monaco Yeshe 
Milarepa
Sakya Lama e Drukpa Ko¸nleg
Tsongkhapa e Kumbum: L"'Uomo della Valle delle Cipolle"
e le "Centomila Immagini del Buddha"
Come l'oracolo di Samye arrivò a Nechung
Drukpa Ko¸nleg visita il monastero di Drepung
Jamyang Lama e il monastero di Labrang
Leggende come testi storici didattici e come critica sociale nei confronti delle condizioni in cui versavano i monasteri

APPENDICE

Piccolo album iconografico

Note
Elenco dei testi citati
Opere da cui sono tratte le immagini
Bibliografia
Indice analitico



ABSTRACT

In principio era il nulla primordiale, il vuoto. Da esso lentamente si generò l'essere primordiale. Poi si generarono la luce e il raggio. Il nulla è il padre e il raggio ha la madre. Da ciò si generarono la tenebra e la luminosità.

Il primo tra tutti i mondi è il mondo pensato. La prima di tutte le origini è l'origine voluta. La prima di tutte le creazioni è la causa del generarsi.

Mi Lihua, che vive in Tibet, scrive che esso "abbonda di leggende come la sorgente abbonda di acqua". "Se ti rivolgessi a un nativo per conoscere il nome di un lago o di una cima, egli ti racconterebbe probabilmente anche una leggenda su quel luogo".
I tibetologi che hanno studiato la let-teratura popolare e gli annali, di soli-to hanno attribuito i testi dei miti, le leggende e le saghe, o al genere della "storia" o a quello delle "fiabe". In realtà è spesso impossibile classificarli in maniera così univoca perché vi si riflettono realtà assai diverse: in questi testi troviamo nozioni scientifiche o avvenimenti storici inseriti in un contesto di valori o perfino di desideri, esposti in situazioni di vita ora reale, ora utopica, il tutto a volte composto con intenti educativi, a volte ispirato da un'interpretazione basata su una particolare visione del mondo. I racconti contenuti negli annali e nelle tradizioni popolari tibetane sono spesso più significativi per la conoscenza della cultura tibetana di quanto non lo siano molti trattati scientifici.
Appunto per questo, la presente antologia vuole essere più di una semplice raccolta di letteratura "fiabesca". Essa infatti comprende miti e leggende che parlano della preistoria o della proto-storia o che raccontano di determinati personaggi o avvenimenti storici: dai miti sulla creazione fino alle leggende sulla ricerca del Dalai Lama. In pratica essa propone l'abbozzo di una storia culturale e religiosa del Tibet, scritta dal punto di vista mistico-religioso dei suoi abitanti. I luoghi e le persone di cui narrano questi miti e queste leggende sono ben noti agli amici del Tibet, ma le "storie" qui proposte sono perlopiù sconosciute. Esse in{atti sono state raccolte a gran fatica nelle opere critiche e, in parte, le ho apprese nel dialogo diretto con gli abitanti del posto.
(Andreas Gruschke)



BIOGRAFIA

Andreas Gruschke, nato nel 1960, ha studiato geografia, etnologia e sinolo-gia ad Aquisgrana, a Friburgo (Ger-mania) e a Pechino. Per diversi anni è vissuto nell'Asia orientale e dal 1987 accompagna periodicamente gruppi di viaggiatori nell'Asia centrale e o-rientale, attività che lo porta frequen-temente nel Tibet. L'autore ha pub-blicato numerosi libri e saggi sulla Cina, sul Tibet e sulla Via della Seta.